HomeNotizieOriginals

Intervista a Den of Wolves: gameplay, storia, rapine, uscita su console e altro ancora discusso

Den of Wolves featured

Den of Wolves è un gioco di rapina di fantascienza dai creatori di Payday e GTFO. Definito “tecno-thriller”, i giocatori eseguiranno diverse rapine utilizzando gadget e tecnologie moderni. Il gioco è stato rivelato ai The Game Awards 2023 e, sin dalla sua presentazione, i fan del genere sono stati ansiosi di saperne di più su questo gioco. Nella nostra ricerca di saperne di più su Den of Wolves, abbiamo programmato un’intervista con Robin Björkell, direttore delle comunicazioni di 10 Chambers. Parlando dello stato del progetto e del periodo di sviluppo, Björkell ha rivelato:

Siamo in pre-produzione da oltre due anni. Negli ultimi due anni abbiamo fatto crescere lo studio, adattandolo per realizzare questo gioco specifico, Den of Wolves, e ora siamo poco più di 100 persone. Questo è più o meno il numero di persone che vorremmo essere, ma è importante notare che solo alcune di queste sviluppano direttamente il gioco. Hai finanza, risorse umane, comunicazioni, marketing e altre funzioni.

Come forse già saprai, 10 Chambers ha lavorato su GTFO prima di Den of Wolves, che era anche uno sparatutto cooperativo. Mentre parlava delle ispirazioni e delle motivazioni dietro Den of Wolves, ha rivelato che Ulf Andersson (direttore creativo e CEO) aveva avuto questa idea molto tempo fa:

Lavoriamo su GTFO dal 2015, quindi è con noi da otto anni poiché sviluppiamo e aggiorniamo continuamente il gioco con nuovi contenuti. Per noi, GTFO era il gioco che dovevamo realizzare, davvero, per rendere di nuovo divertente lo sviluppo del gioco. Non è mai stato un gioco che continuasse ad aggiornarsi con nuovi contenuti per sempre, come un titolo GaaS; non ha la monetizzazione per farlo in modo sostenibile. Acquista GTFO una volta e ottieni tutto il contenuto. Nessuna microtransazione, nessun DLC. Quando abbiamo iniziato lo sviluppo di GTFO, non direi che avessimo un piano a lungo termine per sviluppare un altro gioco molti anni dopo. L’ispirazione per Den of Wolves viene da molto tempo fa: Ulf Andersson aveva in mente questo gioco da molti anni.

Dato che il team dietro ha già lavorato su giochi come Payday e GTFO, Den of Wolves avrà sicuramente delle somiglianze con questi titoli. Tuttavia, l’ultimo gioco di 10 Chambers manterrà la propria personalità in diversi modi:

Parlando di somiglianze, vale la pena sottolineare che Den of Wolves, per quanto riguarda il livello di difficoltà, sarà più vicino a PAYDAY che a GTFO. Dato che sia Simon che Ulf hanno lavorato su Payday: The Heist e PAYDAY 2, ovviamente, Den of Wolves sarà, in un certo senso, un’evoluzione di quei giochi, ma le somiglianze si interrompono presto, direi. L’ambientazione di Den of Wolves (futuro prossimo, thriller tecnologico, cyberpunk) e il tipo di rapine che effettuerai differiscono enormemente dai giochi PAYDAY. Non possiamo dire nulla di più specifico di questo in questo momento.

Mantenere un gioco come Den of Wolves fresco per lungo tempo a volte può essere una sfida. Discutendo dei piani per mantenere i giocatori coinvolti, Björkell ha condiviso che hanno in programma di introdurre una varietà di contenuti tra cui nuovi distretti e rapine che, si spera, manterranno i giocatori a lungo termine:

Il nostro piano con Den of Wolves è quello di utilizzare i DLC per aprire nuovi quartieri di Midway City, il luogo immaginario del gioco. Naturalmente, lanceremo il gioco base con contenuti più che sufficienti per far divertire te e i tuoi amici, ma il piano a lungo termine è quello di mantenere il gioco sostenibile e vivo per lungo tempo aggiungendo nuovi distretti e rapine tramite DLC. Dato che i quartieri di Midway City differiscono molto per caratteristiche e tipo di rapine da portare a termine, speriamo di riuscire a intrattenere i nostri giocatori a lungo termine.

Den of Wolves è stato sviluppato solo per PC per il momento. Tuttavia, lo sviluppatore ha in mente le console e in futuro potremmo vedere anche una versione console di Den of Wolves. Se rilasciano il gioco per console, hanno in programma di esaminare anche la funzionalità crossplay per il gioco.

Den of Wolves arriverà prima su PC, ma lo stiamo progettando pensando anche alle console per poterlo rilasciare per console quando sapremo di avere una versione per PC completamente funzionante. Quindi, prima il PC e poi le console, quando siamo sicuri di poter fornire una buona versione per console.

Il crossplay sarebbe fantastico; ci piacerebbe averlo lì, ma pensiamo, finiamo la versione per PC prima ancora di pensare a cose del genere. Avere il crossplay è complicato sotto molti aspetti, ma al momento non possiamo fare alcuna promessa.

10 Chambers pone molta enfasi sulla trama e sulla narrazione. Invece di una campagna tradizionale, Den of Wolves presenterà molteplici “trame”, che offriranno ai giocatori varietà in termini di storia e narrativa. Björkell ha spiegato:

Importante. Abbiamo dedicato molto tempo alla narrazione e alla costruzione del mondo del gioco. Abbiamo un team narrativo piuttosto numeroso e hanno cucinato negli ultimi due anni. Piuttosto che la tradizionale lunga campagna, il gioco avrà diverse, quelle che chiamiamo “trame”. Queste sono campagne separate, se vuoi chiamarle così, ciascuna con una trama dall’inizio alla fine. Quindi, avrai più trame che si occupano di diversi distretti e rivalità aziendali a Midway City piuttosto che una campagna generale.

Ogni giocatore è diverso. E l’esperienza che desiderano può essere diversa. Stiamo quindi creando un gioco che offra esperienze diverse all’interno dello stesso gioco. Alcuni giocatori vorranno una storia profonda dall’inizio alla fine, mentre altri potrebbero semplicemente voler entrare nel gioco e divertirsi senza concentrarsi sulla storia. Stiamo progettando Den of Wolves affinché sia ​​un’esperienza di gioco completa fin dal suo lancio iniziale, indipendentemente da come desideri vivere il gioco. Prendiamo sul serio la narrativa in Den of Wolves; se ti piace la tradizione, ne avrai molta. Ma se vuoi semplicemente entrare e giocare, puoi farlo anche tu.

Den of Wolves ha un messaggio interessante sul suo sito ufficiale che porta a una serie di messaggi criptici che terminano con un file multimediale. Dopo aver chiesto informazioni a riguardo, Björkell ha rivelato che è qualcosa su cui hanno lavorato duramente perché volevano fare qualcosa per i giocatori più accaniti e i giocatori possono aspettarsi di più in questo modo in futuro:

Grazie per averlo notato. Abbiamo lavorato duramente affinché venisse lanciato insieme alla presentazione del gioco durante i Game Awards, qualcosa per i giocatori più accaniti che vogliono scavare per trovare maggiori informazioni sul gioco. Quel sito web continuerà a crescere. Stiamo lavorando per aggiungere nuovi contenuti e continueremo a farlo. La sicurezza informatica è parte integrante della storia di Den of Wolves, quindi potresti vedere rapine nel gioco che toccano l’argomento, ma è troppo presto per entrare nei dettagli.

Den of Wolves è principalmente un’esperienza cooperativa; tuttavia, il gioco è adatto ai giocatori singoli? Björkell ha condiviso che la stanno trasformando in una fantastica esperienza cooperativa. Potrebbe esserci qualcosa per i giocatori singoli, ma la modalità cooperativa avrà la priorità:

Den of Wolves è progettato per essere un gioco cooperativo, poiché sarà sempre divertente giocare insieme agli amici. Tuttavia, cercheremo anche di inserire missioni in cui sia possibile giocarne meno di quattro – e magari anche godersele da soli. Ma è importante notare che la nostra priorità è renderla una fantastica esperienza cooperativa prima di ogni altra cosa.

Quando vediamo un gioco come Den of Wolves, è naturale pensare a che tipo di microtransazioni avrà il gioco, considerando tutti gli elementi del servizio live. Abbiamo anche discusso delle microtransazioni con Robin Björkell, al quale ha risposto:

Non sappiamo se avremo microtransazioni nel gioco, ma diciamo comunque che le avremo, per essere il più trasparenti possibile. Ci irrita molto come giocatori quando i giochi non ne parlano, non lo lanciano, non ricevono le recensioni e non lo patchano nel negozio in-game, inserendolo di nascosto. Per rispondere alla tua domanda, se abbiamo acquisti in-game, saranno cosmetici. Non ci piace il pay2win. Non ci piacciono le cazzate matematiche, in cui vendi valuta di gioco in un modo che confonde il giocatore.

Anche se il gioco è in sviluppo ormai da 2 anni, non abbiamo ancora una data di uscita. Tuttavia, ci aspettiamo che 10 Chambers parli presto di più del gioco e probabilmente ne sapremo di più anche sui piani di rilascio.

Alla fine, volevamo chiedere se hanno intenzione di portare Den of Wolves su servizi in abbonamento come Game Pass, dato che Payday 3 è stato rilasciato anche su Game Pass. Questo è quello che aveva da dire:

È troppo presto per dire se un servizio in abbonamento funzionerebbe per Den of Wolves. In generale, i servizi in abbonamento hanno uno scopo. Avere una tariffa mensile con accesso a una serie di giochi abbassa la barriera all’ingresso nel gioco e consente ai giocatori di provare giochi che potrebbero voler provare ma che di solito non acquistano. Può introdurre i giocatori a molti generi diversi, il che è eccellente per i giocatori e per l’industria. Ma è una questione complessa ed è difficile prevedere l’effetto a lungo termine di questo cambiamento. Le numerose variazioni dei modelli di business dei giochi aiutano a far crescere il settore anno dopo anno. Hai i giochi premium, hai free2play, hai DLC, hai molti modi diversi per monetizzare un gioco e il “modo giusto” dipende dal gioco.

Related posts
Elden RingGuidesHomeNotizie

Come trovare l'area del fossato esterno dell'Elden Ring?

HomeLongformNotizie

Mount e Blade 2: Guida alle missioni di Bannerlord Rival Gangs

HomeNotizieSaints RowSaints Row IV

Guida alla sfida Tank Mayhem di Saints Row 4 – Come ottenere l'oro

HomeNotiziethe simsThe Sims 4

Come installare il mod di The Sims 4 Hoe It Up: come installare e giocare